Le tre fiamme del Chbab Srey, il codice di condotta femminile in Cambogia

Chbab (legge) Srey (donna) è insito nella cultura cambogiana: la filastrocca qui sotto riassunta è stata trasmessa per secoli di generazione in generazione, fa parte dei programmi scolastici e determina la condizione attuale della donna in Cambogia, i suoi diritti, l’iniquità di genere.  Chbab Srey rappresenta il principale ostacolo alla lotta contro la violenza di genere nel paese.

DSC_0809

Phouchhong leelia!                                                                                                                         Questa filastrocca è stata creata per stabilire le regole di comportamento delle donne.

Quando la principessa sposò Bongyaksa (nome che significa grandezza, potenza) la regina Vithmolia, madre della sposa disse:

Mia cara figlia, ora andrai con tuo marito nel mondo del Drago (il drago rappresenta il maschile), non toccare mai la testa di tuo marito (che significa ricordati di servirlo, accontentarlo e rispettarlo).

Mia cara figlia segui sempre le regole prescritte per le donne:

– non essere mai avara verso il tuo prossimo e verso i tuoi cari, la pace e la felicità nascono dalle donne.

– in quanto donna, quel che dici non ha molta importanza, ma non parlare in modo sciocco e poco cortese, le donne devono dire poche parole e mostrarsi timide e schive,

– se non dai priorità ai sentimenti di tuo marito e permetti agli altri di guardarlo dall’alto in basso sarai una donna che manca di buone qualità,

– non rendere le cose complicate altrimenti perderai tuo marito

Mia cara figliola ricorda, non dimenticare le regole delle donna:

– abbi rispetto di tuo marito, servilo con dedizione e mantieni accese le tre fiamme,

DSCN0509_2

– mantieni il fuoco regolare altrimenti ti brucerai,

– non portare dentro casa le fiamme dall’esterno perché potresti bruciarla (non portare problemi esterni in casa),

– se non stai attenta, la fiamma interna brucerà fuori (non portare i tuoi problemi fuori casa),

 

Controlla il tuo spirito e proteggi le tre fiamme, il loro fuoco ti darà grande beneficio,

La prima fiamma per mantenere gratitudine verso i tuoi genitori e la tua famiglia,

– devi camminare nel tracciato dei tuoi genitori e servirli al meglio

– cerca di proteggerli, nutrirli e soddisfare i loro desideri (dai loro ciò che vogliono)

– anche se hai fame non tenere il cibo per te ma cedilo ai tuoi familiari

La seconda fiamma è quella di tuo marito, con cui starai per sempre servendolo bene, senza farlo inquietare,

– perdonalo sempre, non parlare come se fossi al suo stesso livello,

– non importa cosa accade, noi donne dobbiamo avere pazienza e dai mariti accogliere anche le brutte parole,

La terza fiamma è nei rapporti con gli altri:

– se non sei silenziosa ma ciarliera ci saranno sempre problemi

– combattere senza tregua causa infelicità

– lamentarsi e far conoscere a tutto il quartiere i tuoi problemi non porta felicità

Queste sono le tre fiamme che una madre insegna alla figlia

 

Mia cara, non importa cosa tuo marito abbia fatto di male, devi

essere paziente

– non dire niente senza che tuo marito sia presente

– non alzare la voce o imprecare, non essergli nemica.

– non importa quanto sia sciocco o povero, non guardarlo credendoti superiore

– se è povero o sciocco, avvertilo e faglielo notare con parole dolci

non importa cosa dice, che si arrabbi o ti insulti o che usi brutte parole senza motivo

– se tuo marito ti tratta male, appartati e rifletti, poi torna indietro e con parole gentili risolvi il problema

– tienilo a mente sempre quello che tuo marito ti dice e consiglia,

– non dimenticare le sue parole o rischierai di commettere un errore di cui eri stata avvertita

Mia cara figlia, è raro per una donna essere scelta e rispettata

– non importa quanto tu sia bella, non ti sceglieranno se non conosci le regole di comportamento femminile

– non sarai rispettata, resterai sola e sfortunata

– anche se sei bella, sarai apprezzata solo se sai come comportarti

– la tua bellezza non importa se trascuri anche una sola delle regole di condotta femminile

– anche se hai la pelle scura (la pelle scura non è apprezzata in Cambogia) se sei gentile e conosci tutte le buone maniere ti avvicini a ciò che è tradizionalmente considerato Kalyan neh (la perfezione)

Questo è il volere del Buddha

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...